La corretta idratazione della pelle
24 Apr 2020
Times Read: 274

La corretta idratazione della pelle

La pelle, quando esposta al sole, al vento, alla sabbia e al sale, si disidrata, creando una condizione di rischio per l’invecchiamento cutaneo e la comparsa delle antiestetiche rughe

Il sole, inoltre, fa aumentare la produzione dei radicali liberi, corroborando il processo di invecchiamento cutaneo, mentre il caldo contribuisce a degradare il collagene facendo perdere elasticità alla pelle.

Prima di tutto, quindi, è bene mantenere la pelle idratata, ed è questa una delle funzioni principali delle creme idratanti. È meglio una doccia piuttosto che un bagno, perché un prolungato contatto con l’acqua può favorire la desquamazione della pelle. Non si devono usare detergenti troppo aggressivi, ma preferire prodotti oleosi ed evitare di strofinare con troppa energia la pelle durante l'asciugatura.

Ricordiamo che la pelle si idrata più o meno in funzione dell’equilibrio che si crea tra l’acqua che si diffonde dal nostro corpo e l’acqua o umidità che si trova all’esterno. Nella pelle c’è quindi una componente di idratazione che dall’interno si diffonde verso l’esterno attraverso la sudorazione.

Come prendersi cura della pelle

Detersione, esfoliazione e idratazione sono le pratiche fondamentali per ottenere una pelle sana e luminosa sempre. 

Quando facciamo la nostra doccia quotidiana possiamo adottare degli accorgimenti per la salute della pelle come applicare un prodotto con microgranuli che elimini lo strato di cellule morte. Il massaggio stimolerà la microcircolazione, contribuendo a rendere la pelle più compatta e luminosa.

Altrettanto importante è la scelta di un idratante che nutra in profondità la pelle, ne mantenga l’elasticità e lenisca eventuali rossori o irritazioni; se siete di quelle donne super-impegnate e con poco tempo, niente paura, esistono prodotti a riassorbimento rapido. 

Creme e oli

La più grande differenza tra creme e oli per il corpo è da ricercare nella loro texture. Non è possibile stabilire quale di esse sia più efficace, in quanto questo dipende anche dalle necessità di ogni persona. Gli oli si assorbono meglio dopo la doccia. Aggiungere un goccio di olio per il corpo nella crema lascerà la pelle notevolmente più levigata. 

Nelle creme, l’elemento che più contribuisce all’idratazione della pelle è l’acido ialuronico, un polisaccaride e un componente naturale del derma. Inoltre, burro di karitè e olio di oliva sono in grado di apportare un effetto idratante molto intenso.

Un altro buon esempio è l’olio di mandorle, che ha proprietà emollienti, addolcenti e nutrienti grazie alle vitamine A, B, D, E. Si può applicare sul viso, anche come struccante, con poche gocce su un batuffolo di cotone, e sul resto del corpo, anche in gravidanza, per prevenire le smagliature, e sui capelli, quando il sole li rende sfibrati e secchi, con qualche goccia di olio in aggiunta a uno shampoo neutro.

L’importanza dell’idratazione interna

Il modo migliore per mantenere la pelle idratata è bere acqua data l’importanza della presenza dei sali minerali in essa sciolti. Quando si beve l’acqua minerale i sali introdotti nel nostro organismo diventano indispensabili per la vita delle cellule e per le loro funzioni, tra cui quella di riprodurre collagene ed elastina, mantenendo così la pelle giovane. Inoltre, una corretta idratazione mantiene i vasi capillari elastici e permette un ottimo afflusso di sangue. Ne consegue una pelle ben nutrita e sana.

Se vuoi approfondire l’argomento, contattaci. Il nostro team di professionisti è a tua completa disposizione.

Comments

Write Comment